Scanzi: “Che pena, che disagio, che schifo”

scanzi



Così Andrea Scanzi sulla sua pagina Facebook:

Da una parte clienti che cenano e ballano, in spregio a qualsiasi regola. Dall’altra gli agenti della Digos che li identificano.
E nel mezzo la destra, che soffia sul fuoco della disperazione (e dell’arroganza colpevole, pensando alla strafottenza di certi clienti).

Che pena

Questa foto esemplifica bene tutto quello che non andrebbe mai fatto in tempo di pandemia. Con tutti questi morti che crescono, con questa dura terza ondata in arrivo.
Che pena, che disagio, che schifo.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22039 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.