Fiumicino, sanzionato NCC che violava i limiti territoriali

taxi ncc Polizia Locale fiumicino



La Polizia Locale di Fiumicino in servizio all’Aeroporto Leonardo da Vinci ha individuato un NCC che, pur avendo una licenza rilasciata da un comune della Puglia, operava nel territorio della Città metropolitana di Roma servendosi di una rimessa a Fiumicino.

Le indagini

L’indagine, avviata dal Commissario Capo della Polizia Locale di Fiumicino, dr. Cristiano Pompili, si è svolta anche tramite appostamenti di una macchina “civetta” grazie alla quale gli agenti hanno sorpreso l’uomo intento ad effettuare il servizio di trasporto partendo dalla località di Fiumicino adibita irregolarmente e stabilmente a rimessa.

I provvedimenti presi, oltre ai verbali a carico del responsabile, al ritiro della licenza ed al fermo amministrativo della vettura, prevedono anche il rapporto al comune pugliese che aveva rilasciato la licenza e che ora sarà ritirata.

Le dichiarazioni della dott.ssa Franchini

“In questo periodo difficile per tutti, abbiamo ricevuto diverse sollecitazioni relative alle irregolarità nel trasporto pubblico Taxi e NCC – commenta la comandante della Polizia locale dott.ssa Lucia Franchini -. L’impegno costante nell’attività di controllo ha dato i suoi frutti. Anche durante le festività di Natale abbiamo operato diversi fermi: un taxi che circolava con assicurazione e revisione scadute; un NCC che procacciava irregolarmente clienti in aeroporto e un altro totalmente abusivo, solo per fare alcuni esempi.

Questa operazione chiude è solo l’ultimo esempio delle pratiche illecite accertate nelle ultime settimane nell’ambito dei servizi che si svolgono in aeroporto – conclude Franchini -. Siamo molto orgogliosi del lavoro che le nostre donne e i nostri uomini svolgono quotidianamente sul territorio”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.