Regione Lazio, Califano: “24.5 milioni per sostenere asili nido”

califano



Il consigliere regionale del Pd Lazio Michela Califano parla della destinazione di 24,5 milioni di euro per la ripartenza egli asili nido pubblici e privati.

Le parole del consigliere

“La Regione Lazio investirà 24,5 milioni di euro per la ripartenza degli asili nido pubblici e privati. Si tratta di una notizia importantissima per sostenere un servizio fondamentale per le famiglie e tutelare centinaia di lavoratori che operano in questo comparto.

Con questo fondi, così come sottolineato dal Presidente Zingaretti e dall’assessore Troncarelli che ringrazio per il lavoro svolto, sarà possibile sostenere le spese di gestione, riqualificare edifici e puntare sulla formazione del personale offrendo così sempre maggiori competenze alle famiglie.

Sappiamo benissimo l’importanza che svolgono oggi gli asili nido, sia pubblici che privati. Per questo voglio ricordare gli ultimi provvedimenti della Regione. Penso ai 6,2 milioni di euro stanziati per la riduzione delle rette. E gli oltre 8 milioni di euro per riqualificare e destinare edifici pubblici a scuola dell’infanzia e asili. Atti che vanno tutti in un’unica direzione: salvaguardare i servizi educativi per i più piccoli e garantire il massimo accesso a questi.”

La ripartizione dei fondi

I 24,5 milioni di euro saranno ripartiti in quattro obiettivi: 10 milioni ai Comuni per il sostegno alle spese di gestione degli asili nido pubblici e privati convenzionati per l’anno 2019/2020 e 10 per il 2020/2021. Due milioni e mezzo per lo scorrimento della graduatoria relativa alla riqualificazione degli edifici di proprietà pubblica destinati ai servizi di scuola dell’infanzia e asili nido. Due milioni per il potenziamento e la qualificazione del personale educativo e docente. Quest’ultima azione riguarda la formazione continua e la promozione dei coordinamenti pedagogici territoriali.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.