Il Premier Conte propone di abbassare l’Iva solo a chi fa pagamenti digitali. Contrario il Codacons

pagamenti digitali



Totalmente contrario il Codacons alla proposta annunciata dal Premier Conte di abbassare l’Iva solo a chi fa pagamenti digitali.

CODACONS: CONSUMATORI ASSOLUTAMENTE CONTRARI

“Si tratta di una idea impraticabile, perché creerebbe disparità di trattamento tra chi paga in contante e chi utilizza bancomat o carte di credito – spiega il presidente Carlo Rienzi – Un simile provvedimento danneggerebbe gli anziani e chi non dispone di una carta di credito, costringendoli a pagare prezzi con una Iva maggiore, e avvantaggerebbe unicamente banche e società di servizi finanziari che godono di commissioni sui pagamenti digitali”.

IVA VA ABBASSATA PER TUTTI I PAGAMENTI, SI CREEREBBERO DISPARITA’ IMPUGNABILI IN TRIBUNALE A TUTTO VANTAGGIO DI BANCHE E SOCIETA’ PRIVATE

“Siamo favorevoli al taglio dell’Iva per sostenere i consumi in questa fase di crisi, ma la riduzione deve essere lineare per tutti, senza differenziazioni basate sul metodo di pagamento che porterebbero a inevitabili ricorsi in tribunale” – conclude Rienzi.

 

Codacons CS

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.