De Cristofaro: “Nel Piano proposte liberiste per la scuola già vecchie 30 anni fa”

de cristofaro



«Ad una prima lettura le proposte per la scuola del Piano Colao tutte ricette liberiste che erano già vecchie trent’anni fa. Sulla scuola le proposte sono tutte rivolte alla sola occupabilità, quasi nulla su inclusione e assolutamente non pervenuta la lotta alla dispersione e alla povertà educativa».

Lo afferma il sottosegretario all’istruzione Peppe De Cristofaro

«Addirittura per colmare il divario di investimento sull’istruzione rispetto agli altri Paesi europei – prosegue il sottosegretario di Leu – la ricetta è una fantomatica raccolta di fondi “Adotta una classe”. L’istruzione pubblica non si fa né con la beneficienza né con le sponsorizzazioni, ma con investimenti pubblici in grado di garantire un diritto previsto dalla costituzione Italiana. Consiglio a Colao e i suoi di leggerla».

Pilastro fondamentale

«La scuola italiana è un pilastro fondamentale su cui investire se si pensa al futuro del Paese e delle giovani generazioni. Non c’è ripartenza del paese senza rilancio dell’istruzione pubblica».

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 23714 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.