Raggi: “La Polizia Locale ha presidiato le principali aree del centro storico e della movida”



Così la prima cittadina romana sulla sua pagina Facebook:

Come ogni fine settimana, la Polizia Locale di Roma Capitale ha presidiato le principali aree del centro storico di Roma e le zone della “movida” cittadina: Trastevere, Testaccio, Ostiense, San Lorenzo, piazza Bologna, Eur e stazione Termini. Oltre 4mila i controlli efettuati in strada e nei locali, alcuni dei quali sono stati multati per una cifra complessiva di circa 40 mila euro. Sono stati invece 174 i veicoli sanzionati per eccesso di velocità e 161 quelli rimossi per divieto di sosta.

Le verifiche

Le verifiche nei locali pubblici e nelle attività commerciali hanno riguardato sopratutto il rispetto delle norme anti-alcol: sono state 21 le multe nei confronti di clienti e titolari, per consumo e vendita di alcol in orari e luoghi vietati. Due esercizi sono stati chiusi nel quartiere di Trastevere – a seguito delle ripetute violazioni per la vendita di bevande alcoliche ai minorenni – e nella zona di piazza Bologna.

2400 infrazioni contestate

Sono in totale 2400 le infrazioni contestate per inosservanza del Codice della Strada. Controlli particolari hanno riguardato anche le minicar nella zona dell’Eur: diversi i casi in cui i vigili hanno riscontrato modifiche irregolari apportate alle piccole vetture guidate anche dai minorenni. Ringrazio gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale per il fondamentale lavoro che svolgono ogni giorno nella nostra città.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 23733 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.