Tassista romano violento. Revocata la licenza



Una misura giusta e sacrosanta che deve servire da monito per tutti coloro che stanno trasformando Roma in un far west. Lo afferma il Codacons, commentando il ritiro della licenza per il tassista che aveva aggredito un cliente all’aeroporto di Fiumicino.

CODACONS: MISURA GIUSTA

“Fin da subito avevamo chiesto una punizione esemplare, ma occorre fare di più – afferma il presidente Carlo Rienzi – Il Comune deve provvedere a ritirare la licenza anche a ristoratori, esercenti, tassisti e operatori vari che truffano clienti e turisti: sono oramai quotidiani i casi di conti astronomici in locali e ristoranti o di furberie nelle corse in taxi a danno soprattutto di turisti stranieri, che hanno poca dimestichezza con l’euro.

MA PROVVEDIMENTI ANALOGHI VANNO PRESI ANCHE VERSO TASSISTI, RISTORATORI ED ESERCENTI CHE TRUFFANO TURISTI

In tutte queste situazioni i responsabili vanno puniti con il ritiro di licenze e autorizzazioni, perché il loro comportamento arreca un danno d’immagine immenso a Roma e allontana il turismo dalla capitale: una truffa a volte fa più male di un cazzotto” – conclude Rienzi.

 

Codacons Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.