Spinaceto, arrestato il responsabile di una rapina ad un’anziana

polizia



Eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di  S.R., queste le sue iniziali, da parte degli agenti della Polizia di Stato del commissariato Spinaceto, diretto da Claudio Cacace.

I fatti dello scorso settembre

Il reato contestato una rapina, in danno di un’anziana donna di 94 anni, avvenuta nel settembre scorso.

L’anziana donna, svegliata di soprassalto dai rumori, si è trovata davanti il rapinatore, entrato dalla porta finestra al primo piano dell’edificio, che l’ha minacciata di fare silenzio e di consegnargli tutti i suoi averi, strappandole poi gli oggetti che aveva indosso.

L’identificazione

La parziale impronta lasciata dal malvivente ha permesso agli investigatori di identificare l’autore del reato: un 30enne, cittadino di etnia rom, con numerosi precedenti di polizia, anche specifici, in Italia senza fissa dimora.

I poliziotti, con il supporto di una serie di riscontri e di appostamenti, sono riusciti a stanare il luogo dove si era rifugiato: il campo nomadi “La Barbuta” nel quale lo stesso, non censito, ha goduto del supporto e della complicità dei familiari.

L’arresto

Alle prime luci dell’alba i poliziotti hanno preso il colpevole e, una volta notificatagli l’ordinanza, lo hanno accompagnato presso il Carcere di regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar
Informazioni su Samantha Lombardi 5971 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.