Cerveteri guida la candidatura dell’Etruria Meridionale come città della cultura



Presentata candidatura congiunta di Cerveteri, Tolfa, Santa Marinella e Allumiere.

Città della Cultura nel Lazio

Cerveteri si candida a Città della Cultura nel Lazio per l’anno 2020. Lo fa presentandosi capofila di un progetto condiviso con altri tre Comuni del territorio: Tolfa, Allumiere e Santa Marinella. Nei giorni scorsi, gli Assessorati alla Cultura dei rispettivi comuni si sono infatti incontrati e hanno prodotto i documenti necessari. Nella giornata di ieri è stata presentata la candidatura ufficiale al bando, che già lo scorso anno ha visto giungere il progetto sino alle selezioni finali.

Le parole del sindaco

“Godiamo del privilegio di vivere in un territorio straordinario, ricco di storia, di risorse naturali, di tradizioni, di arte – ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – partecipiamo al bando di Città della Cultura nel Lazio 2020 con un progetto che abbraccia tutto il territorio: l’Etruria Meridionale che dà il nome alla nostra candidatura. Insieme a Tolfa, Allumiere e Santa Marinella vogliamo diventare un punto di riferimento culturale per tutto il Lazio”.

“Con l’occasione – prosegue il Sindaco Alessio Pascucci – ci tengo a ringraziare i colleghi Sindaci e gli Assessori dei Comuni con i quali abbiamo portato avanti il progetto e la Regione Lazio, che anche quest’anno si è dimostrata sensibile e attenta a un settore importante per lo sviluppo sociale ed economico come quello della cultura”.

Così l’assessore alle politiche culturali

“Il ricchissimo cartellone estivo appena conclusosi nella nostra città è solamente il primo passo verso quello sviluppo culturale e turistico che vogliamo portare avanti per tutto il litorale – ha dichiarato Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – i concerti di Loredana Bertè e di Simone Cristicchi, il teatro di Giobbe Covatta ed Edoardo Leo, gli grandi spettacoli alla Necropoli della Banditaccia in occasione del 15esimo Anniversario UNESCO, la tappa del Jova Beach Party a Marina di Cerveteri, sono la dimostrazione di quanto il nostro territorio sia pronto a ospitare eventi straordinari e di quanto Cerveteri possa realmente ambire a diventare la città simbolo della cultura nel Lazio. Insieme a Tolfa, Allumiere e Santa Marinella, altre tre realtà del Litorale che negli ultimi anni hanno investito risorse importanti nel settore della cultura e con le quali siamo pronti ad affrontare questa nuova grande sfida”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 18655 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.