Le Arcelliadi a Padova



Dopo le due mattinate dedicate alle scuole, con le secondarie di primo grado allo stadio di baseball del Plebiscito e le primarie allo stadio Colbachini (che hanno coinvolto in totale 500 alunni di 23 classi e 6 scuole), il parco Morandi ospiterà sabato la giornata aperta a tutti i bambini e ai ragazzi dell’Arcella, e non solo.

Le Arcelliadi sono un progetto promosso da Cps Libertas di Padova, Xena, Padova Baseball, Padova Softball Braves, Sphera e Assidustria Sport Padova realizzato nell’ambito del bando “La città delle idee” promosso dal Comune di Padova.

L’obiettivo è l’inclusione sociale e culturale attraverso la pratica di diverse discipline sportive.

La terza giornata di attività, sabato 28 settembre dalle 15:30, è dedicata a tutti i ragazzi dai 6 ai 13 anni che potranno incontrarsi e provare assieme numerose discipline sportive come l’atletica, il touch rugby, l’hockey, il baseball e il softball, la ginnastica ritmica, la ginnastica funzionale e diverse arti marziali, sempre seguiti da istruttori qualificati.

L’ingresso è libero e i primi 100 iscritti riceveranno un gadget ricordo della manifestazione.

Oltre alle attività con le scuole che si sono svolte, giovedì 26 e venerdì 27 settembre, all’interno delle Arcelliadi sono inserite anche delle attività svolte in estate con alcuni bambini tra i 9 e 10 anni provenienti dal Saharawi, ospitati dall’associazione Oltre il Muro onlus, che hanno incontrato i loro coetanei del Centro Estivo Asd Grego Padova.

Le Arcelliadi proseguiranno poi con una serie di incontri previsti a partire dal mese di novembre rivolti a genitori, istruttori, società sportive: i temi saranno tra gli altri il rapporto tra genitori e allenatori, lo sport per ragazzi con disabilità, l’alimentazione per gli sportivi.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 19338 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.