Fiumicino, proposta di legge sui Beni Comuni: ecco le date per la raccolta firme



“Una firma per la difesa dei beni comuni”. Prosegue il lavoro del Comitato Rodotà di Fiumicino per la tutela dei Beni Comuni. A partire da domani e fino al prossimo 19 agosto, la possibilità di recarsi presso i banchetti presenti sul territorio per firmare la proposta di legge. Si tratta di una proposta normativa importante che intende ergersi a difesa dei Beni Comuni secondo lo spirito e le indicazioni che hanno animato i lavori della Commissione Rodotà e che vede tra i principali promotori Alberto Lucarelli e Ugo Mattei, che furono anche tra gli ispiratori dei referendum a sostegno dell’acqua pubblica del 2011.

Le dichiarazioni di Massimiliano Chiodi

“E’ una proposta di legge che viene dal basso – afferma Massimiliano Chiodi, referente
locale del comitato – e che trova la sua importanza nel fatto che dal 1990 ad oggi, i governi
italiani hanno venduto a privati una fetta di patrimonio che ammonta a 900 miliardi di euro.

Boschi, colline, interi borghi e palazzi storici, riserve idriche, infrastrutture e collezioni
artistiche, sono tutti stati oggetto di acquisizioni private.

Da sempre, anche il patrimonio che rimane pubblico è spesso trascurato e gestito non
nell’interesse di chi in futuro dovrà e vorrà farne uso, ma nell’interesse economico di
chi lo gestisce. Appoggiare questa proposta significa salvaguardare le generazioni future”.

La raccolta firme

Ecco dove e quando firmare

8 agosto – Fiumicino, Via Torre Clementina, presso attività “Uniti nel gusto” – ore 17.00-19.00

10 agosto – Aranova presso centro commerciale La Tartaruga – ore 09.00-11.00

12 agosto – Focene, Vial dei Focene presso Bar Pasticceria Fieni – ore 17.00-19.00

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.