Fiumicino, Consiglio comunale: approvato all’unanimità l’ordine del giorno per un ospedale

Fiumicino, bilancio, Bonanni e Giua: "Sostegno concreto alle fasce deboli"



“Con l’ordine del giorno approvato oggi abbiamo ribadito la necessità di un ospedale a Fiumicino e impegnato il sindaco e la giunta a farsi promotori presso la Regione di tutte le azioni possibili perché si arrivi a questo risultato. Lo dichiara la consigliera comunale Barbara Bonanni (LeU), prima firmataria dell’odg.

“Il Comune di Fiumicino ha già superato gli 80 mila abitanti e non ha strutture sanitarie di primo soccorso – commenta Bonanni -. I nostri concittadini, in caso di necessità urgenti, sono costretti a rivolgersi agli ospedali di Roma, con quello che questo comporta in termini di tempestività dell’intervento dei medici”.

“Per di più, l’ospedale più vicino, il Grassi di Ostia, è in continua sofferenza e non riesce a
rispondere ai bisogni del suo bacino di utenza – continua Bonanni -. Per questo e
considerato che la nostra popolazione cresce al ritmo di 1000 unità l’anno, è necessario
programmare un presidio ospedaliero di base che garantisca il diritto alla salute a tutti e
tutte”. “Del resto – aggiunge la consigliera -, Fiumicino rientra negli standard previsti dalla
legge per chiedere l’apertura di una struttura provvista di pronto soccorso”.

L’ordine del giorno, firmato anche dalla capogruppo del Pd paola Magionesi, e dalla
capogruppo di “Vivere per Fiumicino” Valentina Giua, è stato approvato all’unanimità.

“Ringrazio l’opposizione per essere andata oltre gli schieramenti davanti ad una questione
seria come quella della salute dei cittadini e delle cittadine” conclude Bonanni.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.