Fratoianni: “Il consigliere di FDI distribuisce frittelle solo a bambini italiani? Mi auguro sia inquisito per odio razziale”



Le frittelle e i biglietti per l’autoscontro in regalo al luna park? Solo ai bambini italiani, però. Perché gli immigrati “hanno già troppe agevolazioni dal Comune: quindi io penso prima agli italiani”. E’ un nuovo caso di razzismo – nonostante i distinguo che vengono fatti tra immigrati “integrati” e non – e anche rivendicato con orgoglio. Accade a Mantova, e protagonista è un consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Luca de Marchi, “sovranista mantovano”, come si definisce sul suo profilo Facebook.

«Il solo aver pensato ed annunciato di distribuire gratis frittelle per carnevale solo a ‘bambini italiani’, come farà a Mantova un consigliere di FdI fa davvero schifo».
Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni di Liberi e Uguali, sull’episodio nella cittadina lombarda.

«Mi auguro davvero – prosegue il leader di SI – che nelle prossime questo signore venga inquisito per istigazione all’odio razziale. Ed è la dimostrazione più lampante – conclude Fratoianni – dei danni che stanno provocando nel nostro Paese tutti quegli esponenti politici e di governo scatenati ogni giorno nella diffusione di parole di odio e di pregiudizi contro i migranti».

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 17382 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.