Giornata dell’infanzia a Frosinone



In occasione della giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, martedì 20 novembre, il Comune di Frosinone ha organizzato un’iniziativa per celebrare l’approvazione della Convenzione, avvenuta nel 1989, attraverso la quale i bambini sono stati considerati, finalmente, persone attivamente coinvolte nelle decisioni loro riguardanti, nonché titolari di diritti inalienabili. Nel 1989 il mondo, attraverso la Convenzione – ratificata, dal nostro Paese, nel 1991 – ha fatto una promessa ai bambini: che avrebbe fatto tutto il possibile per proteggere e promuovere i loro diritti, per consentire loro di crescere e di esprimere il loro pieno potenziale.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza della Regione Lazio e si terrà, a partire dalle 9.15, presso il teatro comunale Nestor, in viale Mazzini. Interverranno: il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani; il Prefetto, S.E. Ignazio Portelli; il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lazio, Jacopo Marzetti; il Dirigente Vicario dell’Ufficio Scolastico Regionale – Ambito Territoriale di Frosinone, Pierino Malandrucco. L’assessore all’istruzione, Valentina Sementilli, condurrà i lavori, con il coordinamento di Antonio Loreto, dirigente del settore comunale welfare. Nel corso della giornata, parteciperanno, con testimonianze e performance, gli studenti dei quattro istituti comprensivi di Frosinone, dell’istituto “Beata Maria de Mattias” e della Scuola Paritaria Sant’Agostino. In scaletta, anche gli interventi dei Gatti Ostinati, animatori culturali, e del calciatore del Frosinone Mirko Gori. Saranno presenti anche i volontari della Croce Rossa Italiana-comitato di Frosinone.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22097 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.