Ostia, CasaPound: “Accoltellato alla stazione? Fateci vincere le elezioni e faremo piazza pulita”

Ostia, CasaPound: "Accoltellato alla stazione? Fateci vincere le elezioni e faremo piazza pulita"



“È di questa mattina la notizia dell’arresto di un immigrato marocchino arrestato, presso la stazione Lido Centro, accusato di tentato omicidio nei confronti di un altro cittadino straniero con cui avrebbe avuto una dura colluttazione per questioni di droga. È l’ennesimo episodio di violenza frutto del degrado e dell’abbandono che caratterizzano la stazione principale di Ostia da anni. Fateci vincere le prossime elezioni e faremo piazza pulita”.

Queste le parole di Carlotta Chiaraluce, coordinatrice di CasaPound nel X Municipio.

Marsella: “Esposti e raccolta firma ignorate dall’aministrazione grillina”

“Manifestazioni, cortei, presidi, raccolte firme ed esposti di cittadini e commercianti vengono costantemente ignorati dall’amministrazione grillina. Nei prossimi giorni -continua Chiaraluce – il nostro consigliere Luca Marsella presenterà un documento in cui chiederà la riqualifica della stazione, presidio fisso dei vigili urbani e un’ordinanza per la regolamentazione dell’apertura dei negozi etnici contigui alla stazione.

Chiederemo inoltre la riapertura del parco , chiuso da due anni e divenuto dormitorio e urinatoio per sbandati, e la relativa messa a bando per la gestione perché il degrado si combatte innanzitutto facendo vivere i quartieri e non abbandonandoli. Speriamo che l’amministrazione a 5 stelle intervenga immediatamente e che ascolti le istanze dei cittadini altrimenti – conclude infine Chiaraluce – ci vedremo costretti a intervenire noi, come abbiamo già fatto in passato, obbligando forze dell’ordine e Ama a intervenire per sgomberare gli stranieri ubriachi che bivaccano e occupano qui giardini ad ogni ora del giorno”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.