Roma, i Carabinieri controllano minimarket e locali in varie zone della Capitale

carabinieri roma



Nelle ultime 48 ore, i Carabinieri di Roma, unitamente a personale del Nucleo
Antisofisticazioni e Sanità di Roma, nell’ambito di un servizio finalizzato alla
verifica del rispetto della normativa igienico – sanitaria, hanno eseguito
accurati controlli nei minimarket ubicati nei quartieri Prati e San Pietro e dei
locali nel quartiere Montesacro.

I controlli a San Pietro

I Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno controllato i minimarket
del quartiere, elevando sanzioni amministrative per un totale di oltre 5.000
euro.

I Carabinieri hanno sanzionato, per 1.100 euro, un 35enne del Bangladesh,
gestore di un minimarket di via delle Fornaci, per aver omesso di indicare il
paese di provenienza di alcune merci di ortofrutta.

Sanzione di 2.100 euro, invece, per un 38enne, titolare di un minimarket di
via Gregorio VII,  per aver omesso di indicare il paese di provenienza di una
partita di frutta posta in vendita e per le precarie condizioni
igienico-sanitarie del locale, che hanno fatto scattare anche la segnalazione,
da parte dei Carabinieri, all’Asl competente.

Stessa sanzione di 2.100 euro e stessa segnalazione all’Asl, è stata elevata
ai danni di un 22enne del Bangladesh, titolare di un minimarket di via di
Porta Cavalleggeri, per aver omesso di indicare il paese di provenienza
sulla merce esposta e per le scarse condizioni igienico-sanitarie del locale.

I controlli a Montesacro

I Carabinieri della Compagnia Roma Montesacro, invece, hanno controllato
tre locali commerciali: un bar-pub e un bar-tavola calda, entrambi in viale
Gottardo, e un bar-ristorante in viale Tirreno.

Il legale rappresentante del pub, 33enne romano, è stato sanzionato di
2.000 euro per omessa compilazione delle schede di monitoraggio
ricomprese nel manuale h.a.c.c.p.; il legale rappresentante del bar-ristorante,
61enne romano, è stato sanzionato di 1.500 euro per detenzione di alimenti
privi di etichettatura di rintracciabilità con contestuale sequestro di 10 kg
di alimenti vari.

Elevate anche 3 sanzioni amministrative in relazione all’ordinanza del
Comune di Roma inerente il divieto di vendita, somministrazione e
consumo di bevande alcoliche e superalcoliche per un ammontare
complessivo di 450 euro.

Infine sono state identificate 5 persone che saranno segnalate all’Ufficio
Territoriale del Governo di Roma, quali assuntori, perché trovate in
possesso di dosi di sostanza stupefacente – tra cocaina, hashish e
marijuana – sottoposta a sequestro.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Emanuele Bompadre 13109 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.