Come scegliere una rilegatrice a spirale?



Una rilegatrice è un ottimo strumento, molto utilizzato negli uffici, che consente di creare fascicoli e unire documenti importanti al fine di realizzare presentazioni pratiche e professionali. Scegliere una rilegatrice in grado di rispondere in modo efficiente alle proprie esigenze non sempre si rivela un’impresa semplice: oggi nel mercato ne esistono di diverse tipologie, ognuna con una caratteristica che la differenzia dalle altre. Prima di acquistare uno strumento come questo, solitamente ci si deve porre alcune semplici ma importanti domande che riguardano la frequenza di utilizzo, lo stile della rilegatura che si vuole ottenere e il tipo di copertina che si vuole inserire prima della rilegatura.

Tra le tipologie più utilizzate troviamo la rilegatrice a dorso, più comunemente conosciuta con il nome di rilegatrice a spirale, molto utilizzata negli uffici e ideale per creare delle ottime presentazioni semplici e professionali. Si tratta di una tipologia molto semplice da utilizzare e permettono una rilegatura professionale e personalizzata consentendo la creazione di fascicoli fino a 450 fogli. Anche di questa tipologia ce ne sono differenti nel mercato, alcune ad alimentazione elettrica e altre manuale, in grado di supportare differenti modalità di spirale (plastica o metallo).

Le rilegatrici a spirale hanno una capacità di perforazione molto potente, in grado di eseguire un lavoro di grande precisione e professionalità. La particolarità di questa tipologia di rilegatrice è proprio la sua forma, a spirale appunto. Una volta impostati tutti i parametri per la perforazione, si inseriscono la copertina e i fogli da rilegare assicurandosi che siano tutti perfettamente allineati e nell’ordine corretto; dopo di che si azionerà la macchina e si otterranno i fogli pronti per l’inserimento della parte centrale, ovvero il punto fermo di tutto il fascicolo. A questo punto non resta che inserire la parte centrale ad anelli, che può essere di plastica o di metallo, all’interno di una serie di spuntoni appositi e su cui si inserirà poi tutto il blocco di fogli che si intendono rilegare.

Come accennato precedentemente, ci sono alcune importanti domande che bisogna porsi e che consentono di scegliere la rilegatrice a spirale più adatta, che sappia rispondere alle proprie esigenze.

Frequenza di utilizzo

La rilegatrice può essere utilizzata sia a casa che in ufficio. Ma con quanta frequenza? Ci sono rilegatrici più adatte ad un uso quotidiano ed altre che invece ad un uso meno frequente, unicamente per rilegare alcuni documenti importanti.

Stile della rilegatura

Che stile dovrà avere il fascicolo da rilegare? Anche questa è una domanda molto importante che bisogna porsi prima di acquistare una rilegatrice a spirale. Esistono infatti spirali di plastica o di metallo, ma non è solo questo a fare la differenza: che tipo di copertina si vuole utilizzare? Come si vuole rilegare l’intero fascicolo?

Scelta della copertina

La copertina ricopre un ruolo molto importante nella riuscita finale di una presentazione, poiché è ciò che i clienti o i diretti interessati vedranno prima di tutto. Proprio per questo motivo è necessario scegliere in modo accurato la copertina che si vuole utilizzare sia come stile, come colore, come grafica e come materiale.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.