Omicidio Varani, Avv. Bocciolini: “Foffo premiato per un omicidio come quello del canaro”



L’avvocato penalista Daniele Bocciolini è intervenuto ai microfoni di “Legge o Giustizia” su Radio Cusano Campus per commentare la condanna a 30 anni per Manuel Foffo per l’omicidio di Luca Varani. Foffo ed i suoi legali hanno chiesto il rito abbreviato, evitando così l’ergastolo: “Questo è uno dei delitti più efferati di sempre, forse è peggio solo il “delitto del canaro”. Penso sia giunto il momento di riflettere sul rito abbreviato. C’era una proposta di legge, finita nel cassetto, per evitare il rito abbreviato per i delitti puniti con l’ergastolo. Ricordiamo che, ad oggi, è una facoltà dell’imputato chiederlo per beneficiare di uno sconto di un terzo della pena, per tutti i tipi di delitti. Il codice di procedura andrebbe rivisto. Penso che le parole del padre di Luca Varani siano da mutuare. La pena è troppo poca, non c’è giustizia. È difficile spiegare che una persona che ha commesso un delitto del genere abbia diritto ad uno sconto di pena, quasi un premio. Io limiterei il rito abbreviato e lo escluderei per tutti quei delitti puniti con l’ergastolo. Del resto, l’imputato al quale venisse respinta la richiesta di rito abbreviato avrebbe comunque diritto ad un processo. Oggi come oggi ci troviamo nel paradosso che si garantisce di più il carnefice che la vittima. Il dottor De Grazia poteva applicare solo quel tipo di pena per Foffo, 30 anni erano il massimo col rito abbreviato”. Prato, invece, affronterà un processo ordinario. Negli ultimi mesi la difesa ha dato l’idea di voler puntare sul fatto che non sia stato lui a dare il colpo di grazia a Luca Varani: “Se questa è la linea che si intraprenderà non penso cambierà nulla. Prato andrà incontro ad un ergastolo, salvo che non si punti su altro. Peraltro nel processo in Corte d’Assise che si terrà nei confronti di Prato parlerà Foffo, ovviamente a sfavore di Prato”. Bocciolini ha fatto anche un passaggio sulle condanne all’ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano: “Questo processo potrebbe essere oggetto di revisione. L’avvocato Coppi è uno dei più grandi. Se ha preso questo caso  e lo ha portato fino in Cassazione, gratuitamente, lo ha fatto con un motivo e perché c’erano elementi per farlo. Il movente di Cosima e Sabrina è debole, debolissimo. Il movente ce l’avrebbe Michele Misseri. Lui ha dato i dettagli, ha fatto trovare tutto. Il processo è stato rovinato dai media, dalle continue dichiarazioni di Sabrina, Michele e dei giornalisti, schierati da una parte e dall’altra”.

Fonte: Radio Cusano Campus

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.