2 dicembre 2016

Mondiale SBK – La tappa d’Aragón è stata coronata dal successo per i piloti delle BMW S 1000 RR

Alla terza gara del Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike 2016, disputata sul circuito MotorLand d’Aragón, Jordi Torres ha conquistato un brillante quinto posto nella corsa di domenica. Il suo compagno di squadra, Raffaele De Rosa, ha invece iniziato la stagione 2016 della FIM Superstock 1000 Cup con un ottimo piazzamento a podio.

È iniziata la stagione europea della serie di vertice delle corse Superbike: lo scorso fine settimana s’è, infatti, disputata sul circuito MotorLand Aragón, nei pressi d’Alcañiz (nel nord-est della Spagna) la terza gara del Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike 2016. Contemporaneamente, il moderno circuito iberico ha anche ospitato la gara d’apertura stagionale della FIM Superstock 1000 Cup (STK1000) 2016. In tutte e due le serie i piloti della BMW hanno conquistato ottimi risultati con le loro BMW S 1000 RR: un altro piazzamento nel Top5 nella WorldSBK ed uno a podio nella STK1000.

Campionato del mondo MOTUL FIM Superbike ad Alcañiz, Spagna
Dopo le prime due gare oltreoceano, in Australia ed in Tailandia, il paddock del Campionato del mondo SBK s’è ricomposto sul suolo europeo. Lo scorso weekend, i quattro piloti delle BMW S 1000 RR hanno preso parte al terzo appuntamento stagionale, tenutosi sul circuito iberico di MotorLand Aragón. Questa volta, i moschettieri della BMW sono stati guidati dall’eroe locale, lo spagnolo Jordi Torres, dell’Althea BMW Racing Team. Torres, dopo aver già conquistato un brillante e promettente settimo posto nella corsa del sabato, ha poi brillato ancor più nettamente nella seconda corsa, disputata domenica, conquistando un ottimo quinto posto. In tal modo, Torres ha ottenuto il suo miglior piazzamento, finora, con la BMW S 1000 RR. Il suo compagno di squadra, Markus Reiterberger (D), che disputa la sua prima stagione completa nel mondiale Superbike ha invece vissuto un weekend difficile. Il giovane tedesco ha, infatti, tagliato il traguardo delle due corse rispettivamente al 14° e 15° posto.

La compagine britannica Milwaukee BMW Team, al suo esordio questa stagione nel mondiale Superbike dopo diverse stagioni di successi nel Campionato britannico Superbike (BSB), continua il suo adattamento alla serie iridata ed alla RR. Ad Alcañiz entrambi i suoi piloti si sono classificati nella zona punti: Joshua Brookes (AUS) s’è classificato in 13a posizione in tutte e due le corse, mentre il suo compagno di squadra, il ceco Karel Abraham, s’è piazzato rispettivamente al 15° e 14° posto.

FIM Superstock 1000 Cup ad Alcañiz, Spagna
La stagione 2016 della FIM Superstock 1000 Cup è iniziata con un piazzamento a podio per le BMW S 1000 RR. Il nostro Raffaele De Rosa, pilota dell’Althea BMW Racing Team, ha concluso ad un brillante terzo posto la prima delle otto gare che si disputeranno complessivamente quest’anno. Partito sesto sullo schieramento, il pilota italiano s’è, successivamente, issato in quarta posizione. Nell’ottavo ed ultimo giro, è poi riuscito a superare il suo avversario (e connazionale) Roberto Tamburini, conquistando così il gradino più basso del podio.

Complessivamente, ben tre piloti BMW si sono classificati in zona punti. Il ventenne cileno Maximilian Scheib (Targobank EasyRace SBK Team) – che gareggia solitamente nel Campionato Europeo FIM Superbike (CEV) e che ha corso in quest’occasione ad Alcañiz come wildcard – ha conquistato un ottimo nono posto al suo esordio nella STK1000. L’italiano Luca Vitali del Team 2R Racing ha invece tagliato il traguardo in undicesima posizione in sella alla sua BMW S 1000 RR.

Ad Alcañiz s’è anche registrato l’esordio nella WorldSBK del francese Matthieu Lussiana. Il vincitore del BMW Motorrad Race Trophy 2015 ha gareggiato come wildcard in sella ad una BMW S 1000 RR del Team ASPI, classificandosi rispettivamente 17° e 18° nelle due corse.

Tutte e due le serie disputeranno la loro prossima gara sul circuito di Assen (Paesi Bassi) dal 15 al 17 aprile.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5914 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.