5 dicembre 2016

MotoGP – Misano, Dovizioso quarto, Pirro nono e Iannone tredicesimo

Dopo le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio TIM di San Marino e della Riviera di Rimini, in programma sul Misano World Circuit, Andrea Dovizioso ha ottenuto il quarto miglior tempo nella classifica combinata. Michele Pirro, wild card con la Desmosedici GP15 del Ducati Test Team ha chiuso al nono posto, mentre Andrea Iannone ha terminato la giornata al tredicesimo posto.

Nelle FP1 del mattino Michele Pirro aveva ottenuto un sorprendente terzo tempo, mentre i due piloti del Ducati Team, avevano chiuso la sessione rispettivamente al quinto (Dovizioso) e al decimo posto (Iannone).

Nella sessione del pomeriggio tutti i top rider sono riusciti a migliorare le loro prestazioni e Dovizioso, sceso in pista negli ultimi minuti con gomma posteriore soft, ha ottenuto il tempo di 1’33”291 che lo pone al quarto posto nella classifica provvisoria.

Andrea Iannone è invece stato protagonista di una scivolata nel corso dell’undicesimo giro e, rientrato in pista con la seconda moto senza utilizzare la gomma soft , non è riuscito a migliorare il proprio crono, chiudendo la giornata in tredicesima posizione.

Buona anche la seconda sessione di Michele Pirro che, con il tempo di 1’33”674, si è classificato al nono posto, con un distacco di otto decimi dal leader provvisorio, Lorenzo

Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’33”291 (4°)

“Oggi è stata una buona giornata, anche se il mio feeling con la moto non è ottimale. Non mi sono trovato molto bene, anche se non ho ancora una spiegazione sul perché. Forse dopo aver svolto i test qui a Misano le mie aspettative erano diverse e pensavo di trovare subito delle buone sensazioni. Non c’è da allarmarsi però perché comunque abbiamo ottenuto una buona prestazione. Adesso dobbiamo capire se c’è qualcosa di anomalo nel nostro setting o se si tratta semplicemente delle condizioni che abbiamo trovato in pista, visto che oggi i tempi sono stati più alti di quelli dei test.”

Michele Pirro (Ducati Team #51) – 1’33”674 (9°)

“E’ stata una giornata un po’ complicata per me, perché in mattinata avevamo alcune cose nuove da provare e quindi non ho potuto girare molto. Nonostante questo siamo comunque riusciti a fare un buon turno. Nel pomeriggio purtroppo non sono riuscito a capitalizzare il lavoro della mattinata per un inconveniente verificatosi sulla mia moto, ma sono fiducioso perché il potenziale è alto e oggi sono sempre stato fra i più veloci in pista. Quindi domani cercherò di rimanere nei primi dieci e di conquistare subito la Q2.“

Andrea Iannone (Ducati Team #29) – 1’34”132 (13°)

“Non è stata una giornata positiva per me e dobbiamo capire cosa fare per migliorare la situazione. Abbiamo fatto alcune prove, cercando qualcosa che potesse aiutarci a migliorare, ma nelle FP2 sono scivolato alla curva 10. Purtroppo appena ho aperto il gas mi si è chiuso lo sterzo e non sono riuscito a rimanere in piedi. Una volta rientrato al box ho utilizzato la seconda moto che ha setting diverso. A quel punto abbiamo deciso di non montare una gomma nuova ma di utilizzare le stesse della prima moto, cercando di capirne il degrado. Al momento il mio problema principale è il grip, che è davvero scarso e mi fa parecchio soffrire, ma sono sicuro che con il migliorare delle condizioni della pista domani saremo in grado di risolverlo.”

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5950 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.