Firenze, si scrive Marzo, si legge Donna



Il mese delle donne in biblioteca. 30 appuntamenti ad ingresso libero con reading, presentazioni di libri, incontri e dibattiti, per riflettere sulla condizione delle donne di ieri e di oggi.

Il mese delle donne in biblioteca. Più di 30 appuntamenti ad ingresso libero con proposte di lettura, materiale disponibile per il prestito e la consultazione e segnalibri dedicati. In programma reading, presentazioni di libri, incontri e dibattiti, per riflettere sulla condizione delle donne di ieri e di oggi, sul ruolo femminile nella storia, nell’arte, nella letteratura e nella scienza.

Biblioteca delle Oblate

5 marzo, ore 17.30, presentazione del libro “L’ordine imperfetto. La prima indagine della Commissaria Bardi” di Maria Letizia Grossi

6 marzo, ore 16, Convegno “Beate coi libri. Per una storia delle bibliotecarie italiane”

ore 18, proiezione di un film con Bette Davis nei panni di un’anziana bibliotecaria; dalle ore 16 è possibile prenotarsi per il prestito dei “libri viventi”: un dialogo con le bibliotecarie per scoprire la professione e le biblioteche in cui lavorano (dal 7 al 30 marzo prenotazioni 055.2616512)

7 marzo, ore 12, Cerimonia di intitolazione delle tre sale della Sezione Contemporanea della Biblioteca a Reyhaneh Jabbari, Carla Lonzi e Violet Trefusis.
7 marzo, ore 21, Monna Tessa, Maria Petroncini Ferretti, Ernestina Paper Puritz Manassè: tre donne, che, a Firenze, in epoche diverse, hanno segnato la storia dell’assistenza e della professione medico-chirurgica. A cura di Donatella Lippi, professoressa di Storia della Medicina presso l’Università degli Studi di Firenze.

8 marzo, ore 17.30, presentazione del libro di Silvana Grasso “La domenica vestivi di rosso” (Marsilio, 2018) con Simona Costa.

11 marzo, ore 15, Attualità di Emily Dickinson, a cura di Elisa Biagini

giovedì 14 marzo, ore 17.30, Conferenza sulla figura e le vicende della vita di Reyhaneh Jabbari

16 marzo, ore 10.30, Giornate di medicina psicosomatica v edizione. Il dolore della separazione

21 marzo, ore 17.30 “Carla Lonzi. Una pratica politica radicale”, a cura di Annarosa Buttarelli, filosofa.
23 marzo, ore 17.30, Educazione alimentare e fiori di Bach

26 marzo, ore 17, presentazione del libro “Il lavoro delle donne nell’Italia contemporanea” di Alessandra Pescarolo. A cura della Società Italiana delle Storiche.

30 marzo, ore 17, Chiedimi se sono bella: confronto con lo specchio. Primo appuntamento del ciclo di incontri “La bellezza e i suoi simboli”. Coordina Anita Tosi teologa.

Per tutto il mese di marzo la Biblioteca delle Oblate propone una bibliografia tematica e l’esposizione di libri “Donne e bibliotecarie”.

Biblioteca Palagio di Parte Guelfa

Cinque diversi segnalibri dedicati a figure di donne, in distribuzione con i libri presi in prestito: Alexandra David-Néel, Cinzia Ghigliano, Ipazia, Gina Lagorio, Wislawa Szymborska.

Nel Distributore di libere poesie la biblioteca propone Amelia Rosselli.

Biblioteca Pietro Thouar

12 marzo, ore 17, Nefertiti, Calipso, Livia, Morgana: belle nei secoli. Ciclo di incontri sul ruolo femminile nella storia, nell’arte e nell’educazione, a cura degli Amici dei Musei Fiorentini. Su prenotazione.

Biblioteca Fabrizio De André

Bibliografia tematica dal titolo “Donne e cultura nella storia”.

Biblioteca dei Ragazzi

Per tutto il mese di marzo la biblioteca propone la mostra bibliografica “W le ragazze”.

Biblioteca Mario Luzi

5 marzo, ore 17.30, presentazione e reading da “Longbourn House” di Jo Baker

8 marzo, ore 17.30, Le donne nella scienza: dall’antichità ai giorni nostri. Storie sconosciute di donne fantastiche.

19 marzo, ore 17.30, presentazione “Io confesso un sogno. Lettere politiche 2001-2012” (Pentalinea, 2018) di Licia Priami

La biblioteca propone durante il mese di marzo bibliografie e scaffali tematici “Le donne dei romanzi in costume”, “Donne e scienza” e “Donne e politica”.

Biblioteca Dino Pieraccioni

5 marzo, ore 16.30, gruppo di lettura che discute del libro “Resto qui” di Marco Balzano (Einaudi, 2018) vincitore Premio Bagutta 2019 e finalista al Premio Strega 2018.
Durante il mese di marzo la Biblioteca propone la bibliografia e scaffale tematico

“Donne e lavoro, storie di sfide e di mulini a vento”.

Biblioteca Villa Bandini

Essere donna. Le parole dell’amore, ciclo di incontri dedicato alla donna e alle declinazioni del sentimento amoroso tra psicoanalisi e poesia a cura di Irma Morieri, psicoanalista e Lorenzo Zino, psicoanalista e tra i fondatori di Freudiana, scuola di formazione in psicanalisi.

1 marzo, ore 17, Il possesso; 8 marzo, ore 17, La gelosia; 15 marzo, ore 17, Il desiderio;

22 marzo, ore 17, La seduzione

Biblioteca del Galluzzo

7 marzo, ore 18, presentazione del racconto di Eleonora Falchi “Bas e Io. Questo matrimonio non può funzionare”.

BiblioteCanova Isolotto

7 marzo, ore 18, appuntamento col Circolo di lettura: “Orgoglio e pregiudizio”di Jane Austin.

20 marzo, ore 18, Letture teatrali dei racconti di Katherine Mansfield.

Biblioteca Filippo Buonarroti

7 marzo, Confluenze poetiche: ciclo di incontri con poeti, narratori e fotografi

ore 17, Yes we are: l’occhio sulla città; Inaugurazione della mostra fotografica di Sara Allegrini.

ore 17.30, Voci di donne, reading poetico a cura di Claudia Muscolino e Chiara Rantini, con la partecipazione di Eleonora Sbraci al pianoforte.

14 marzo, ore 17.30, La sofferta condizione femminile nella Toscana dell’Ottocento. A cura di Giovanni Berti. Reading di Cecilia Brogi, accompagnamento musicale Alessandro Scavetta.

21 marzo, ore 17.30, Dee, levatrici e streghe. Le “altre” donne nella storia Conferenza a cura di Chiara Sacchetti del Gruppo Archeologico fiorentino.

28 marzo, ore 17.30, Dibattito sulla poesia al femminile, a cura di Caterina Bigazzi

Biblioteca Orticoltura

8 marzo, ore 17, Persone, reading con accompagnamento musicale per la Festa della donna.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 12951 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.