Bollette luce e gas, addio al mercato tutelato cosa cambia per gli italiani

Bollette luce e gas, addio al mercato tutelato cosa cambia per gli italiani

Quando si parla di bollette luce e gas i referenti delle forniture erano sempre aziende legate allo stato e al mercato tutelato.
Da luglio del 2019 però le cose cambieranno e tutti gli italiani dovranno adottare metodi diversi  per avere la fornitura gas e la fornitura luce.
Infatti il mercato libero sostituirà definitivamente l’attuale mercato tutelato, quello che in pratica succede con la telefonia, ognuno sceglierà in base ai
costi e alle esigenze il proprio gestore.

Bollette luce e gas, il primo cambiamento radicale: addio al mercato tutelato

Già da qualche anno c’è la possibilità di scelta per gli italiani di poter passare ad esempio al mercato libero energia o al mercato libero gas,
basta chiamare i differenti numeri verdi e capire le tariffe e le agevolazioni.
Se fino ad oggi questo passaggio era di libera scelta, entro il 2019 tutti gli italiani dovranno adeguarsi e scegliere il mercato libero 2019 che significa
che si dovrà scegliere il gestore privato che più ci aggrada.
Infatti nel 2019 il mercato tutelato, quello che quasi tutti utilizzavamo, sparirà.

Capire sin da oggi chi del mercato libero conviene

Questa è già da adesso la domanda che ci si deve porre, il mercato libero conviene?
Ecco, senza lasciarsi prendere dal panico e affidarci al primo che chiama si dovrà fare un’attenta scelta ponderando le varie offerte.
Infatti già da adesso diverse aziende stanno chiamando per proporre fantomatici cambi a cifre bassissime in modo da prendere il cliente.
Ecco fate attenzione perché ci sono in giro molte truffe mercato libero.
Infatti è bene capire il mercato libero come funziona, in pratica si da la libera scelta ai clienti di scegliere tra diverse offerte quale migliore fornitore u
tilizzare.

Attualmente però in vista dell’obbligatorietà entro il 2019 già molti fornitori si stanno muovendo telefonando alle famiglie dando anche informazioni
sbagliate su maggiorazioni di costi e sanzioni, cosa che non è vera.
Nel caso veniate contattati prendete appunti ed evitate di dare consensi prima di esservi informati sul mercato libero energia elettrica o sul mercato
libero gas
.

1 Commento

  1. Ricevevo delle bollette gas particolarmente gonfiate da una società per azioni anconetana, una SPA entrata nella gestione della fornitura causa accordi politici non chiari. Ho interessato un avvocato per riavere le cifre che mi sono state addebitate erroneamente con la truffa del ‘calcolo consumo presunto’ che confrontato con i tabulati del consumo reale risultano stime sbagliate cioè truffa. Ora pago ciò che consumo con una SRL.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*