Canepina, fiaccolata per ricordare gli 80 anni del bombardamento

Folta partecipazione al corteo in memoria del 5 giugno 1944. Le altre iniziative in programma

Canepina



Canepina commemora con una serie di iniziative gli 80 anni del bombardamento aereo che il 5 giugno 1944 colpì il paese causando 115 vittime innocenti. Nella serata di martedì 4 giugno si è svolta una fiaccolata, che ha riscontrato una folta partecipazione dei cittadini, alla presenza del sindaco Aldo Maria Moneta, del presidente del comitato dei familiari delle vittime Riccardo Poli e del vicepresidente del Consiglio Regionale del Lazio Enrico Panunzi.

In un commovente silenzio

In un commovente silenzio, che ha messo in risalto l’importanza che il ricordo di questo tragico avvenimento riveste tuttora per la popolazione di Canepina, il corteo è partito da Piazza Garibaldi per toccare Piazzale 5 Giugno 1944 (dove tutti i presenti si sono soffermati per una preghiera, alzando le fiaccole al cielo di fronte al monumento ai caduti) e concludersi nella Collegiata di Santa Maria Assunta.

“Tante persone non hanno voluto mancare questa sentita commemorazione – commenta il sindaco Moneta – Il 5 giugno 1944 rappresenta per Canepina il giorno della memoria e del dolore, il più triste che questa comunità abbia mai vissuto. Abbiamo assistito, come negli anni passati e anche più, a una cerimonia toccante a cui hanno partecipato le istituzioni e, soprattutto, i cittadini. Questo deve essere sempre un momento di ricordo e profonda riflessione tesa ad evitare che tragedie simili si ripetano”.

Le commemorazioni per l’ottantesimo anniversario del bombardamento su Canepina proseguono mercoledì 5 giugno con una visita mattutina degli alunni dell’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino ai luoghi del bombardamento. Nel pomeriggio, dalle ore 17.00, corteo da Piazza Marconi e deposizione di corone di alloro a monumenti ai caduti delle due guerre mondiali, alle vittime del bombardamento e ai murales di Via Porta Piagge; in Piazzale 5 Giugno 1944 inaugurazione della lapide “Primi Templi Nostri Locus” ricomposta e restaurata e messa in suffragio delle 115 vittime. In serata, dalle 21.00, in Piazza Garibaldi concerto della Banda dell’Arma Trasporti e Materiali dell’Esercito Italiano diretta dal maestro Fioravante Santaniello e proiezione del filmato “5 giugno 1944. L’Apocalisse su Canepina”.

Foto di Pietro Minella

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Canepina, fiaccolata per ricordare gli 80 anni del bombardamento

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Emanuele Bompadre 16870 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.