Fratoianni: “Quello che è accaduto è abbastanza assurdo”



Quello che è accaduto è abbastanza assurdo: la presidente del consiglio di un paese importante come l’Italia che parla al telefono con due comici russi, convinta che si tratti di un rappresentante dell’Unione africana.

Argomenti sensibili

La presidente del consiglio che parla per 15 minuti al telefono su argomenti sensibili con non si capisce bene chi.
Roba che gira sui siti di informazione di tutto il mondo e che azzera la credibilità politica del nostro paese.
Oltre alla grave impreparazione dimostrata dallo staff di Meloni, che potrebbe persino mettere a rischio la sicurezza nazionale, c’è un’altra questione che stupisce e ha a che fare con le sue dichiarazioni sull’Ucraina.
Dice Meloni che c’è stanchezza della guerra e, di fatto, che serve una soluzione diplomatica.
Allora mi chiedo, qual è la vera Meloni? Quella che viene in aula a sbeffeggiare i pacifisti? O quella delle telefonate truffa, in cui racconta una storia diversa da quella che dice alle telecamere?

Assurdità

Siamo all’assurdità che chi governa dice cose persino di buonsenso quando convinto di non essere ascoltato dai cittadini?
Ora mi aspetto due cose: le scuse da lei, dal suo partito e dai giornali della sua area politica a tutti quelli che come me da due anni dicono che serve una via d’uscita ragionata e non altre armi.
Siamo stati letteralmente offesi per le posizioni assunte e ancora continua la caccia al pacifista.
E poi una seconda cosa, più importante: ci aspettiamo atti politici seri, concreti e conseguenti a quel che ha detto nella telefonata.
Altrimenti questa storia assumerà persino i contorni della farsa.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Fratoianni: "Quello che è accaduto è abbastanza assurdo"

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 27475 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.