Ucraina, Fornaro: “Nato non può sostituirsi alla politica e alle istituzioni”

nato



Da una guerra nucleare non si esce con un vincitore ma tutti saranno sconfitti. È fondamentale che i leader dei grandi paesi europei concordino un’azione politica e diplomatica per la ricerca di una soluzione scongiurando un’escalation militare del conflitto ucraino. La Nato non può sostituirsi alla politica e alle istituzioni europee.

Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro

La deterrenza militare con l’invio delle armi richieste dall’Ucraina non può trasformarsi in una terza guerra mondiale di fatto sebbene mai dichiarata formalmente, prosegue Fornaro. Bisogna tenacemente lavorare su più fronti, a cominciare dalle sanzioni contro la Russia, per determinare le condizioni di un cessate il fuoco e iniziare un lungo cammino diplomatico nella direzione indicata dal Presidente Mattarella nel suo discorso al Consiglio d’Europa. Non c’è più tempo da perdere, conclude Fornaro.

var url275730 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1149&evid=275730”;
var snippet275730 = httpGetSync(url275730);
document.write(snippet275730);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar photo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 24171 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.