Papa Francesco: “Le guerre lascino il posto a comprensione e riconciliazione”

papa



Il Papa, dalla finestra del Palazzo apostolico, si rivolge a tutti i presenti in Piazza San Pietro, romani e pellegrini di vari Paesi, rinnovando l’augurio pasquale. E non dimentica chi è nel dolore:

La grazia del Signore Risorto doni conforto e speranza a quanti sono nella sofferenza: nessuno sia abbandonato!

“Sottolineare questa parola sempre: riconciliazione”

Il suo pensiero non può non andare ancora una volta, instancabilmente, agli scenari segnati dal turbamento dei conflitti:

Le liti, le guerre, le contese lascino il posto alla comprensione e alla riconciliazione. Sottolineare questa parola sempre: riconciliazione, perché quello che Gesù ha fatto sul calvario e con la Sua resurrezione è riconciliare tutti noi con il Padre, con Dio e fra noi. Riconciliazione.

Conversione ai disegni di giustizia di Dio

Francesco ricorda che “Dio ha vinto la battaglia decisiva contro lo spirito del male”, e allora, su questa certezza, invita a “lasciare vincere Lui!”.

Rinunciamo ai nostri piani umani, convertiamoci ai suoi disegni di pace e di giustizia.

Il grazie per le preghiere

Il pontefice affida al Signore coloro che in questi giorni gli hanno indirizzato espressioni di augurio. Il suo cuore è colmo di una gratitudine particolare per chi ha pregato per il Papa.

Specialmente sono grato per le preghiere! Chiedo a Dio, per intercessione della Vergine Maria, di ricompensare ciascuno con i suoi doni.

I giovani, bel segno di speranza

Oggi pomeriggio, in piazza San Pietro, Papa Francesco incontrerà più di cinquantamila adolescenti provenienti da ogni parte d’Italia. L’entusiasmo è forte e si percepisce già dalle prime ore del mattino.

Un bel segno di speranza! Già ce n’è qualcuno! Per questo la piazza è preparata così.

Si ripetono le acclamazioni al Papa. E il Papa, indicando alcuni ragazzi, dice: “Eh! bravi i ragazzi dell’Immacolata!”. E conclude con l’augurio di “vivere questi giorni pasquali nella pace e nella gioia che vengono dal Cristo Risorto”.

Fonte: vaticannerws.it

var url264369 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1149&evid=264369”;
var snippet264369 = httpGetSync(url264369);
document.write(snippet264369);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 23718 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.