Pescara, consiglio comunale compatto per il futuro de Le Naiadi

le naiadi



Intorno al futuro delle piscine Le Naiadi, il Consiglio comunale di Pescara, riunitosi questa sera in sessione straordinaria aperta nel parcheggio del complesso turistico sportivo, ha espresso totale compattezza votando all’unanimità – con 28 voti su 28 – l’annunciato Ordine del giorno a firma di 26 consiglieri di entrambi gli schieramenti.

Specifico tavolo

Il documento invita il sindaco e la giunta “a istituire sollecitamente uno specifico tavolo di lavoro tra i due Enti interessati – Regione e Comune – per predisporre un progetto di legge regionale e collegate proposte di deliberazione comunale finalizzate al trasferimento, a titolo definitivo o in concessione pluriennale, del complesso sportivo de Le Naiadi dal patrimonio della Regione Abruzzo a quello del Comune di Pescara al termine della stagione sportiva 2021/2022”; e, inoltre “a valutare concretamente la possibilità di utilizzo di risorse pubbliche straordinarie (Programmi statali e comunitari di riqualificazione urbana, Recovery Plan, finanziamenti dell’Istituto per il Credito Sportivo, etc.) per ampliare il complesso dal punto di vista dell’offerta sportiva, culturale e di quella ricettiva dedicata, in coerente rapporto con la realizzazione del Parco Nord prevista nello strumento di indirizzo urbanistico “Masterplan Porta Nord” (già approvato dall’organo consiliare), e ad integrazione e implementazione dello studio di fattibilità presentato per la partecipazione all’assegnazione di contributi nell‘ambito del “Programma Innovativo Nazionale Qualità dell’Abitare”.

Numerosi interventi

Prima del voto vi erano stati numerosi interventi sia parte di esponenti politici (tra questi i consiglieri regionali Antonio Blasioli, Guerino Testa e Vincenzo D’Incecco, che ha illustrato il documento nelle vesti di consigliere comunale), di consiglieri comunali di maggioranza e opposizione, di rappresentanti sindacali, che stanno agendo al fianco dei lavoratori, oltre che di dirigenti sportivi delle società che hanno sempre operato all’interno de Le Naiadi. Ha preso la parola anche il presidente regionale del Coni, Enzo Imbastaro.

La seduta di consiglio comunale è intervenuta a poche ore di distanza dall’annuncio da parte della Regione, ente proprietario de Le Naiadi, di aver affidato la gestione temporanea, per un periodo pari a dodici mesi, a una cordata romana composta dalle società Centro Italia Nuoto e Sistemi Integrati per lo Sport.

 

var url183826 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1149&evid=183826”;
var snippet183826 = httpGetSync(url183826);
document.write(snippet183826);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22073 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.