Delitti in materia di stupefacenti: applicabile l’attenuante del lucro di speciale tenuità

stupefacenti



La circostanza attenuante comune di cui all’art. 62, n. 4, c.p., è applicabile ad ogni tipo di delitto commesso per motivi di lucro, indipendentemente dalla natura giuridica del bene oggetto di tutela, e dunque anche per i delitti in materia di stupefacenti essendo compatibile con la fattispecie della lieve entità di cui all’art. 73, comma 5, d.p.r. n. 309/1990.

La circostanza ex art. 62 n. 4 c.p. è compatibile con qualsiasi reato commesso per motivi di lucro, quale che sia la natura giuridica del bene protetto.

E’ quanto emerge dalla sentenza della Quarta Sezione Penale della Corte di Cassazione del 6 aprile 2021, n. 12967.

Fonte: altalex.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 23705 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.