Canale Monterano: dalla Regione 90mila euro per l’ostello comunale

Canale Monterano



Novantamila euro per riqualificare l’Ostello San Bonaventura, è quanto deciso dalla Giunta Regionale del Lazio nell’ambito del “Concorso regionale alla realizzazione di investimenti di carattere locale”.

Un contributo strategico

“Un contributo strategico – afferma il Sindaco di Canale Monterano, Alessandro Bettarelli – perché ci consente di rimettere a norma e in funzione una struttura su cui nutriamo grandi speranze.

L’Ostello San Bonaventura, realizzato con i fondi dei Mondiali ’90, versava ormai da troppo tempo in condizioni di degrado e a poco erano valsi i nostri sforzi di rimetterlo al centro di manifestazioni ed eventi: troppi i disagi e le difficoltà di una struttura dalle grandi potenzialità, ma ormai difficilmente recuperabile senza spendere soldi che come Comune non avremmo mai avuto.

Il contributo della Giunta Regionale ci dà la possibilità di puntare nuovamente su una struttura sulla quale fin dalle linee programmatiche avevamo puntato molto.”

Ristrutturazione dell’ostello San Bonaventura

“La Regione Lazio – conferma Marietta Tidei, consigliere regionale e Presidente della Commissione Sviluppo Economico e Attività Produttive – con questo finanziamento alla ristrutturazione dell’ostello San Bonaventura, conferma la sua vicinanza al territorio e la volontà di rendere fruibili le strutture ricettive di questo tipo. Bene fa l’Amministrazione di Canale Monterano a rifunzionalizzare l’ostello. Anche in questo modo si aumenta e si qualifica l’offerta turistica di questo splendido territorio. Dalle opere pubbliche, alla promozione culturale e turistica, continueremo a lavorare per sostenere il Sindaco e l’Amministrazione nei tanti progetti che stanno mettendo in campo.”

Il contributo regionale

“Il contributo regionale – conclude l’Assessore ai Lavori Pubblici, Andrea Magagnini – andrà a sommarsi all’altro da 50.000 euro ottenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico, portando la cifra complessiva da investire a 140.000 euro. L’ostello è per quest’Amministrazione Comunale molto importante perché una volta rimesso in piedi e affidato a esperti del settore, dovrà implementare un’offerta di ricettività turistica entry-level, comunque importante per la nostra economia locale.

Una struttura rivolta ai giovani, a basso prezzo, che abbia anche funzione aggregativa com’è quella degli ostelli. La posizione, tra il centro abitato e le porte della Riserva, dovrà poi interrompere quella cesura tra paese e location turistiche, che dovrà negli anni assottigliarsi sempre di più fino a diventare un unicum dove antico e nuovo abitato interagiscono funzionalmente attraverso una viabilità degna di questo nome.

Con il contributo regionale andremo a efficentare la struttura dal punto di vista energetico, con nuovi infissi e il cappotto termico, con quello del Ministero dello Sviluppo economico riusciremo a sistemare la copertura e tutta la parte termica. L’obiettivo è poi di trovare un operatore specializzato che dia finalmente a quest’immobile il ruolo che merita nel sistema ricettivo del nostro comprensorio”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar
Informazioni su Ruggero Terlizzi 3380 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.