Ottaviani: oneri concessori di Acea, subito reinvestiti

ciclabile



“Gli oneri concessori riscossi da Acea da parte dei Comuni – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – devono subito essere reinvestiti in opere di interesse pubblico, a favore della collettività, poiché quei soldi provengono dai contribuenti e, quindi, è giusto che vengano immediatamente reimpiegati, consolidando il patrimonio pubblico. Questo non significa che i Comuni siano disposti a rinunciare a tutti gli altri diritti maturati nei confronti del gestore, nel corso di questi anni, poiché sono in piedi contenziosi di varia natura, davanti ai quali dovranno essere assunte decisioni nelle diverse sedi. Intanto, cominciamo a restituire alla collettività ciò che è previsto dal contratto e dalla concessione”.

Subito investimenti

Così è intervenuto il sindaco di Frosinone, a margine dell’assemblea dei sindaci dell’Autorità di Ambito, convocata presso il cinema Fornaci, per decidere sulla distribuzione delle somme introitate, in ordine al pagamento degli oneri concessori da parte di Acea, per il periodo 2003-2012.

“Il Comune di Frosinone – ha proseguito il sindaco Ottaviani – procederà ad effettuare subito nuovi investimenti con quegli importi, pari a circa 700.000 euro, impiegandoli per la realizzazione di nuove piste ciclabili, manutenzione straordinaria di strade, scuole ed edifici pubblici, valorizzando così un patrimonio che è dell’intera collettività e che ha bisogno di interventi che altrimenti non riceverebbero pronta liquidità dalla Regione o dal Governo centrale”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 18863 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.