Fratoianni contro la Coca Cola: “Maltratta i lavoratori”



La Cola Cola diventa un caso politico. Che potrebbe presto investire il governo. E che potrebbe (anzi dovrebbe) imbarazzare le opposizioni sovraniste, le destre di Salvini e Meloni, chiamate in causa ieri sera da Nicola Fratoianni, esponente della sinistra parlamentare:

Vorrei capire dove sono i nazionalisti di casa nostra quando si tratta di lavoratori maltrattati da grandi imprese e multinazionali?

Non ci sono, o se ci sono dormono

“Le multinazionali” di cui parla Fratoianni è in realtà una multinazionale, la Coca Cola, appunto, che nel silenzio  assoluto dei “nazionalisti di casa nostra”, come li definisce Fratoianni, maltratterebbe i lavoratori degli stabilimenti italiani. Al punto che si è meritata la “palma” di multinazionale del settore alimentare che in periodo di coronavirus ha trattato peggio i propri dipendenti. Ad assegnargliela è stata la segretaria nazionale della Flai-Cgil, Sara Palazzoli, che in questi giorni è alle prese con un durissimo braccio di ferro con il colosso americano.

Adeguati dispositivi

Già, perché parrebbe, secondo quanto denuncia, assieme ai sindacati interni, che la multinazionale di Atlanta non abbia fornito ai lavoratori adeguati dispositivi di protezione e avrebbe per di più negato, diversamente da quanto fatto da tutte le altre aziende del settore, le integrazioni salariali mentre, nel frattempo, ha premiato lautamente i manager. Il tutto,  “minacciando”, a fronte delle legittime rimostranze dei lavoratori, tagli al personale. Insomma, o così, o si va a casa.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22074 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

2 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.