Raggi: “Il bilancio dei controlli effettuati nel fine settimana dalla Polizia locale di Roma Capitale”

roma



Così la Sindaca Virginia raggi sulla sua pagina Facebook:

Circa 4 mila controlli e oltre 15 mila euro di multe nella sola area di piazza Bologna. Questo il bilancio dei controlli effettuati nel fine settimana dalla Polizia locale di Roma Capitale nelle principali zona della movida: Centro Storico, Trastevere, Testaccio, Ostiense, Colosseo, piazza Bologna, piazzale delle Provincie, San Lorenzo, Pigneto. Gli agenti si sono concentrati sulle verifiche nei locali pubblici e sul contrasto ai comportamenti pericolosi al volante.

I controlli

Sono stati controllati bar, ristoranti ed esercizi commerciali, tra cui diversi minimarket, sopratutto per verificare il rispetto degli orari sulla vendita e somministrazione di bevande alcoliche. Gli oltre 15 mila euro di sanzioni nella zona di piazza Bologna sono dovuti proprio a inosservanza delle norme anti-alcol, mancata esposizione di cartelli obbligatori, occupazioni di suolo pubblico abusive, emissioni sonore moleste.

Fronte sicurezza

Sul fronte della sicurezza stradale sono circa 1500 le infrazioni contestate, di cui 207 per eccesso di velocità. Un centinaio sono invece i veicoli rimossi per divieto di sosta.

Ringrazio gli agenti della Polizia Locale per il grande lavoro svolto anche in questo week-end e per l’impegno che assicurano ogni giorno sulle nostre strade.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22288 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.