Mondovì: scritta antisemita sulla porta di casa del figlio di una deportata



La scritta ‘Juden hier’, qui abita un ebreo, e una stella di Davide sono apparse questa mattina sulla porta di un’abitazione di Mondovì, in provincia di Cuneo.

E’ quella di Aldo Rolfi, figlio della staffetta partigiana Lidia Rolfi.

Gesto sconvolgente

Un gesto che ha sconvolto la cittadina e che avviene a poca distanza dal Giorno della Memoria, che verrà celebrato il prossimo 27 gennaio. Lidia Rolfi è stata deportata a Ravensbruck come politica ed è stata testimone dell’Olocausto. E’ morta nel 1996 e oggi in quella casa ci abita il figlio.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 18203 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.