Sicurezza TikTok. Il Codacons chiede l’intervento della Magistratura



Sul caso della chat TikTok dovrà intervenire la magistratura. Il Codacons ha deciso infatti di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Roma sulla vicenda della falla nella sicurezza che ha reso disponibili dati personali e video degli utenti iscritti alla chat cinese.

MAGISTRATURA DEVE ACCERTARE USO ILLECITO DATI PERSONALI E VIDEO

“Si tratta di un caso molto grave, perché ad essere coinvolti sono video, immagini e dati sensibili dei minori, tutelati con particolare attenzione dalla normativa vigente, sia nazionale che internazionale – spiega il presidente Carlo Rienzi – Per questo motivo abbiamo deciso di presentare oggi un esposto alla Procura di Roma affinché apra una indagine sulla vicenda, accertando le responsabilità delle carenze sul fronte della sicurezza e verificando se i dati dei minori italiani siano stati trafugati e utilizzati per fini illeciti”.

VICENDA MOLTO GRAVE PERCHE’ COINVOLGE DATI SENSIBILI DEI MINORI

Riteniamo infatti che non basti l’intervento del Garante della privacy, ma debba essere la magistratura ad occuparsi del caso, considerato che l’uso illecito dei dati sensibili dei minori costituisce veri e propri reati perseguibili dalla Procura – conclude il Codacons.

 

Codacons Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.