Una marcia in memoria della deportazione degli ebrei padovani



Si svolgerà domenica 1 dicembre 2019, alle ore 17:45, con partenza ed arrivo davanti a Palazzo Moroni, “Non c’è futuro senza memoria”, la marcia per ricordare ciò che è avvenuto a Padova il 3 dicembre del 1943: l’inizio delle retate e degli arresti di ebrei in città nonché l’apertura del campo di Vo Euganeo, dal quale furono deportati 47 ebrei padovani ad Auschwitz nel luglio del 1944.

Il percorso della marcia

Dopo un breve momento iniziale davanti a Palazzo Moroni, la marcia percorrerà poi via Roma, via San Martino e Solferino, entrando nel Ghetto, via dei Fabbri, piazza delle Erbe per poi concludersi davanti al palazzo del Municipio con gli interventi e i saluti delle autorità. Parteciperanno: il vicesindaco, Arturo Lorenzoni, il presidente della Comunità ebraica, il Prefetto, un rappresentante della Comunità di Sant’Egidio.

I promotori

L’iniziativa, promossa dalla Comunità di Sant’Egidio Veneto Odv e dalla Comunità ebraica di Padova, è realizzata in collaborazione con il Settore Gabinetto del Sindaco del Comune di Padova.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 18651 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.