Ex Ilva: Codacons lancia azione risarcitoria collettiva contro ArcelorMittal



Contro ArcelorMittal il Codacons lancia oggi una azione risarcitoria collettiva in favore di tutti i cittadini di Taranto e dei lavoratori dell’ex Ilva.

TUTTI I CITTADINI DI TARANTO E I LAVORATORI ILVA POSSONO COSTITUIRSI PARTE OFFESA DINANZI LA PROCURA DI TARANTO

I gravi reati per cui procede la Procura della Repubblica di Taranto, infatti, e il comportamento assunto dall’azienda che minaccia la chiusura dell’acciaieria e l’inadempimento del contratto firmato lo scorso anno, hanno ripercussioni dirette sia sui lavoratori dell’azienda, sia su migliaia di piccole attività dell’indotto, sia sui cittadini residenti – spiega il Codacons – Se ArcelorMittal proseguirà sulla linea marcata in questi giorni, migliaia di lavoratori rimarranno senza occupazione, mentre gli abitanti verrebbero privati delle operazioni di bonifica ambientale previste dagli accordi sull’acquisizione dell’Ilva.

SUL SITO DELL’ASSOCIAZIONE IL MODULO PER AVVIARE LA RICHIESTA DI RISARCIMENTO DANNI

Per tale motivo il Codacons ha pubblicato oggi alla pagina https://codacons.it/ilva/ il modulo attraverso il quale cittadini e lavoratori possono costituirsi parte offesa dinanzi la Procura di Taranto, segnalando alla magistratura la propria posizione di soggetti lesi e avviare l’iter per chiedere un risarcimento danni qualora si dovesse arrivare ad un processo contro ArcelorMittal.

 

Codacons Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.