Conte: “Non lasceremo il Sud abbandonato a se stesso”



Così il premier sulla sua pagina Facebook:

L’attento ascolto delle istanze territoriali e una visione politica di lunga prospettiva sono i princìpi che abbiamo sempre seguito per la realizzazione di strumenti come il “Cis Capitanata”, firmato stamattina a Foggia. Sono orgoglioso di questo strumento innovativo, realizzato con determinazione per il rilancio del Mezzogiorno. La firma del “Contratto istituzionale di sviluppo” dà il via a 40 progetti subito realizzabili, per un totale di 280 milioni già finanziati, finalizzati alla crescita economica, al rilancio sociale e culturale della provincia di Foggia.

Un risultato raggiunto grazie al lavoro di squadra realizzato con le amministrazioni locali e le associazioni di categoria con cui abbiamo lavorato fianco a fianco senza distinzione di colori politici. Un metodo vincente che abbiamo seguito anche in altre regioni: stiamo per sottoscrivere, infatti, un Cis per il Molise, per la Basilicata, per la provincia di Cagliari, e altri due sono in preparazione per la Calabria. Il Sud ha bisogno di interventi concreti, di progetti realizzabili, di misure ben calibrate che muovano dal presente per disegnare il futuro.

Il perseguimento del bene comune è la direzione che ho sempre seguito e seguirò fino alla fine, nell’interesse degli italiani e dell’Italia intera. Sarò al vostro fianco, non lasceremo il Sud abbandonato a se stesso.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22073 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.