Oms: le sigarette elettroniche sono dannose



La pronuncia dell’Oms sulle sigarette elettroniche conferma in pieno i dubbi sollevati dal Codacons, e deve portare ad estendere le ricerche anche alle sigarette senza combustione di ultima generazione, sempre più diffuse in Italia.
“Fin dall’inizio della loro commercializzazione nel nostro paese avevamo sollevato il sospetto che le sigarette elettroniche potessero avere conseguenze sul fronte della salute, chiedendo di equipararle ai fini normativi agli altri prodotti da fumo – spiega il presidente Carlo Rienzi – Oggi l’Oms ci dà pienamente ragione, affermando che sono “indubbiamente pericolose” e che non aiutano i consumatori a smettere di fumare”.
Ora l’Organizzazione Mondiale della Sanità deve puntare il mirino anche alla sigarette di ultima generazione come l’IQos, quelle cioè senza combustione per le quali non esistono ancora certezze scientifiche circa la minore dannosità per la salute rispetto al tabacco. Proprio sull’IQos la Philip Morris ha rifiutato uno studio indipendente proposto dal Codacons per valutare le conseguenze del prodotto sui fumatori – conclude l’associazione.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 21890 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.