Ilva: Codacons lancia azione collettiva



Da oggi ogni cittadino potra’ chiedere 5mila euro di indennizzo per i danni subiti. sul sito dell’associazione la pagina per aderire all’azione

Dopo la recentissima sentenza della corte europea dei diritti dell’uomo che ha condannato all’unanimità lo stato italiano per violazione dell’art. 8 (diritto al rispetto della vita privata e familiare) e dell’art. 13 (diritto ad un ricorso effettivo) della convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo, il codacons lancia oggi l’annunciata azione risarcitoria collettiva dinanzi la corte di strasburgo, riservata ai cittadini residenti a taranto.
“considerata l’importanza dei principi sanciti nella sentenza della corte europea abbiamo deciso di scendere nuovamente in campo per la tutela di tutte le persone che vivono a taranto o nelle limitrofe zone a rischio – spiega l’associazione – il ricorso mira a far accertare la violazione dei diritti fondamentali dei cittadini coinvolti nella vicenda ilva per i fatti successivi a quelli a presi in considerazione nella sentenza della corte dello scorso 24 gennaio, e a far riconoscere un risarcimento pari a 5000 euro a cittadino”.
non solo. attraverso l’iniziativa legale del codacons sarà possibile partecipare anche ad una azione collettiva dinanzi al tribunale civile, per richiedere 10.000 euro di risarcimento per i danni morali e ambientali subiti, e ad una class action pubblica contro lo stato italiano affinché ottemperi agli obblighi derivanti dalla pronuncia della corte europea dei diritti dell’uomo, adottando tutte le misure necessarie ad assicurare la protezione ambientale e sanitaria della popolazione.
tutti gli interessati possono da oggi aderire al ricorso collettivo seguendo le indicazioni pubblicate alla pagina https://codacons.it/vittima-dellilva-agisci-con-il-codacons-per-richiedere-il-risarcimento-dei-danni/
intanto si attende la decisione del consiglio di stato sul ricorso codacons contro la vendita dell’ilva ad arcelor mittal.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 13141 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.