Pomezia, CasaPound:” False promesse, NO agli sgomberi di Via Catullo”

Pomezia, CasaPound:” False promesse, NO agli sgomberi di Via Catullo”



“Ieri sera si è tenuto un incontro con una rappresentanza delle famiglie sotto sgombero di Via Catullo.”
– Ad annunciarlo in una nota è Roberto Camerota, esponente di CasaPound Italia su Pomezia – “Lo scorso 16 Ottobre a seguito di una riunione con il sindaco Adriano Zuccalà ed una delegazione delle famiglie, ricevemmo la promessa che si sarebbe preso carico della problematica cercando in tutti i modi di risolverla entro la fine dell’anno, affermando di aver parlato già con alcune persone di Via Catullo.

Le persone in questione non sono affatto appartenenti alle 15 famiglie sotto sgombero che difendiamo da due anni – prosegue la nota – il che significa che Zuccalà non solo non ha chiaro il quadro della questione ma ha fatto false affermazioni alle 15 famiglie.

Scadenza del contratto d’affitto a dicembre

A dicembre è avvenuta la scadenza del contratto di affitto e 15 famiglie potrebbero ritrovarsi in mezzo ad una strada da un momento all’altro.
Anziché spendere soldi per inaugurare nuovi parchi pubblici o dare autorizzazioni per costruire palazzine private, in quanto primo cittadino, dovrebbe investire nel bene dei suoi concittadini tutelandoli anziché abbandonarli.

Da giorni stiamo inviando mail per la richiesta di un incontro celere per avere una volta per tutte una risoluzione del problema. Se ciò non avverrà – conclude infine Camerota – saremo pronti a scendere in piazza.
La casa è un diritto sacrosanto per ogni cittadino Italiano e noi non lasceremo che gli venga tolta per un accordo andato male tra il comune ed i costruttori.”

Avatar
Informazioni su Emanuele Bompadre 11902 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.