Roma, dimissioni Muraro, Baglio, PD: “Tutto già noto, irresponsabile gioco al rinvio che fa male alla città”

case popolari trullo campidoglio-ok



“Dimissioni Muraro, quale novità? Alla fine ciò che era inevitabile è successo. Sono arrivate nella notte le dimissioni dell’assessore Muraro, a cinque mesi dalla crisi che investì la maggioranza sul caso. Nulla di nuovo, verrebbe da dire. L’iscrizione di Paola Muraro nel registro degli indagati era nota a tutti. Tranne a Luigi Di Maio che a luglio non aveva saputo leggere le email del Campidoglio, una “dimenticanza” di cui si scusò pubblicamente. L’articolo 256 che vede indagata l’ex assessore, e che riguarda violazioni del testo unico dell’Ambiente, è lo stesso articolo a cui si faceva riferimento nell’audizione alla Commissione parlamentare Ecomafie.  Il triste bilancio di questa vicenda è la constatazione di un’infinità di tempo perso. Di questo dovrebbe prendere atto la Sindaca, invece di lanciare proclami di trasparenza attraverso video surreali registrati nella notte in Campidoglio: cinque mesi fatti perdere alla città. Roma è sporca, manca un Piano per i Rifiuti e sull’Ambiente solo tanta confusione. Un balletto di irresponsabilità che tiene in ostaggio la città. L’unica novità è l’audizione della Muraro in Procura sulla vicenda, annunciata per il prossimo 21 dicembre. Un’ombra pesante sul futuro della maggioranza”.
Così Valeria Baglio, consigliera pd dell’Assemblea Capitolina.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.