Bracciano, nuove aree per strutture ricettive sul lungolago



L’Amministrazione di Bracciano guidata dal Sindaco Armando Tondinelli ha intrapreso l’iter di riqualificazione urbanistica sul lungolago individuando nuove aree destinate alle strutture ricettive al fine di valorizzare e qualificare l’offerta turistica. Una vera e propria rivoluzione per il lungolago che negli anni è diventato meta di abusivismo incontrollato che un reale progetto di valorizzazione del territorio e tutela del’ambiente.

La delibera

Il primo atto d’indirizzo politico è stato già fatto. Si tratta di una delibera propedeutica all’approvazione di una variante urbanistica per l’individuazione di nuove aree da destinare a strutture ricettive. È stato dato mandato al capo area Lavori Pubblici Urbanistica Edilizia Ambiente e Territorio di espletare tutti gli atti necessari per poter approvare in tempi brevi questa variante, compresa la nomina di un tecnico qualificato dedicato al completamento dell’iter amministrativo.

Si tratta di una delibera di estrema importanza perché diretta alla promozione dello sviluppo delle attività turistiche e ricettive valorizzando e rendendo maggiormente fruibili le aree del territorio comunale lungo le coste del lago.

Le parole del sindaco di Bracciano

“Quest’azione – ha detto il Sindaco di Bracciano Armando Tondinelli – è tesa a tutelare e garantire i principi del recupero, riqualificazione e valorizzazione del paesaggio, anche al fine di recuperare le aree compromesse ma dotate di vocazione turistica. Solo attraverso una riqualificazione urbanistica si potrà riordinare un ambiente dove attualmente ci sono poche e confuse regole che frenano un turismo di qualità.

Finora, le amministrazioni che ci hanno preceduto hanno soltanto chiacchierato e affossato il lungolago, noi abbiamo virato per invertire questo modus agendi della vecchia politica e anche in questo caso puntiamo a Bracciano e ad una riqualificazione concreta del turismo.

Grazie a questa variante riusciremo a dare una risposta ai residenti, visitatori e turisti e ai gestori delle strutture ricettive che da troppi anni attendono che un’amministrazione comunale li accompagni in maniera ordinata e tesa alla tutela e giusto sviluppo del territorio verso quel salto qualitativo turistico necessario per una città come Bracciano”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.