Turismo, il Codacons contro il voucher come unica forma di rimborso di viaggi e vacanze annullate

Turismo, il Codacons contro il voucher come unica forma di rimborso di viaggi e vacanze annullate



La Commissione Europea ha accolto l’esposto presentato dal Codacons contro i voucher e, in base a quanto si apprende, avrebbe inviato una lettera formale all’Italia in cui si sostiene che la scelta del governo italiano di consentire a compagnie aeree e tour operator di non rimborsare i viaggi annullati causa Covid-19 è contraria alle norme europee.

“Il Codacons è stata l’unica associazione in Italia a scagliarsi contro i voucher come unica forma di rimborso di viaggi e vacanze annullate, e la Commissione Europea ha recepito il nostro esposto inviato poche settimane fa proprio per ottenere l’intervento dell’Ue contro tale pratica illegale – afferma il presidente Carlo Rienzi – Ci aspettiamo ora l’apertura di un procedimento di infrazione contro lo Stato Italiano, che col decreto Cura Italia ha cancellato con un colpo di spugna i diritti degli utenti sul fronte del turismo”.

L’associazione offre in ogni caso assistenza ai cittadini che intendano chiedere il rimborso di viaggi e vacanze annullate, sia attraverso i moduli pubblicati sul sito www.codacons.it, sia mediante un servizio di consulenza telefonica al numero 89349966

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.