Padova: distribuzione gratuita, attraverso le farmacie, di circa 70 mila mascherine



“Dopo aver rifornito in maniera consistente di mascherine di protezione ospedali, forze dell’ordine, volontari e le categorie più esposte si procede ora a distribuirne gratuitamente una parte alle cittadine e ai cittadini di Padova.
Circa 70 mila mascherine che fanno parte della scorta arrivata a Padova come donazione dalla città di Guangzhou, sono già state consegnate oggi in parti eque dalla nostra Protezione civile a tutte le farmacie del territorio comunale di Padova.
Le cittadine e i cittadini del Comune di Padova, da domani, potranno ritirarle gratuitamente nel numero massimo di due a testa, presso questi esercizi fino all’esaurimento di questa prima fornitura.
Nel ringraziare di cuore tutte le farmaciste e i farmacisti di Padova, che si sono resi disponibili a questa importante azione e che sicuramente sono i professionisti più indicati ed esperti nel fornire tali dispositivi nelle modalità corrette e igieniche, vanno fatte alla popolazione alcune importanti raccomandazioni:

l’uso della mascherina non sostituisce in alcun modo le misure necessarie a evitare e contenere il contagio, che restano tassativamente quelle via via disposte dal Governo, dalla Regione e dalle autorità sanitarie.
Si tratta di un dispositivo di protezione individuale, monouso, da usare solo quando, nei pochi casi previsti, si deve uscire di casa per motivi di necessità o per motivi di emergenze sanitarie;
non vanno creati per nessuna ragione assembramenti fuori dalle farmacie, per rispetto delle norme d’igiene prescritte e per rispetto dei farmacisti che svolgono per senso civico questa attività per la cittadinanza.
Quindi ci si deve recare nella farmacia più vicina a casa e ci si dovrà mettere in fila a distanza uno dall’altro di almeno un metro, entrando uno alla volta, e agevolando al massimo con ordine il lavoro di distribuzione. Non ci saranno deroghe a queste regole.
Il numero di mascherine che saranno date è due a testa e chi ne dispone già, è pregato di non accaparrarsene ancora, perché il senso civico deve spingerci a favorire chi non le ha trovate in questi giorni;
ricordiamo che è vietato spostarsi da Comune a Comune senza motivi molto stringenti e precisi, motivi che non comprendono il prendere la mascherina a Padova.
Trasgredire a questa norma rappresenta un reato penale. Saranno fatti controlli a campione all’uscita delle farmacie, quindi raccomandiamo nella maniera più assoluta di evitare di raggiungere Padova da altri Comuni.
Sono in arrivo dalla Regione Veneto anche le barriere protettive donate dall’azienda padovana Grafica Veneta, nella giornata di domani daremo indicazioni alla cittadinanza sulle modalità di distribuzione anche di queste, diffusione che prenderà avvio nei prossimi giorni.

Nel frattempo sono stati avviati già altri contatti, che sono in via di finalizzazione direttamente con la Cina per cercare di procurare ulteriori forniture di mascherine, pensando come sempre prima di tutto a chi è in prima fila ed è più esposto in questa emergenza”.

Sergio Giordani

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22640 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.