Anagnina, ladri di macchine colti in flagrante dai proprietari: due arresti

polizia



E’ successo nel parcheggio della metro Anagnina. Una coppia di fidanzati mentre si stava recando a riprendere la propria auto, arrivata in prossimità della stessa, ha visto la luce interna della propria autovettura accesa ed un giovane appoggiato con il gomito sullo sportello di un’altra macchina in sosta. Il “complice”, accortosi del loro arrivo, ha gettato in terra  una lattina ed ha avvertito il  suo compagno, che nel frattempo armeggiava con i cavi dell’auto dei ragazzi per metterla in moto.

Attimi concitati in cui i ladri hanno immediatamente tentato di darsi alla fuga, ma la fretta li ha fatti andare a sbattere in retromarcia con la macchina dei due giovani. L’impatto ha provocato l’improvvisa chiusura della portiera, aperta nel frattempo dalla donna, incinta di 5 mesi, che nella circostanza è stata anche colpita.

la denuncia

Le descrizioni rilasciate delle vittime agli agenti della Polizia di Stato del commissariato Romanina, intervenuti sul posto, hanno consentito, dopo una serie di accertamenti, tra cui la visione di un album fotografico contenente 6 effigi di persone simili tra loro per sesso e per età, di identificare uno dei due furfanti per B.M., 20enne romano.

Le indagini

Le indagini sono proseguite e, grazie al ritrovamento della lattina lasciata dal malvivente, dalla quale è stata prelevata tramite tampone sostanza biologica, i poliziotti sono risaliti anche al “palo” che le vittime hanno riconosciuto senza ombra di dubbio come il secondo autore della rapina.

Al termine di tutti gli accertamenti e gli atti di rito, gli investigatori hanno richiesto la  misura cautelare in carcere, misura poi emessa dal Tribunale di Roma e notificata a D.I.D., romano di 19 anni con precedenti di polizia e già sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Il reato contestato: tentata rapina aggravata e lesioni.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.