Codacons interviene in Tribunale contro ArcelorMittal



Il Codacons, in qualità di associazione ambientalista e come legale rappresentante di numerosi cittadini di Taranto difesi nei procedimenti aperti dinanzi la magistratura, deposita oggi formale intervento di costituzione contro ArcelorMittal al Tribunale di Milano, dove l’azienda ha presentato l’atto di citazione per chiedere il recesso del contratto d’affitto dell’ex Ilva.

ASSOCIAZIONE CHIEDE A GIUDICI DI RIGETTARE RICHIESTE AZIENDA

“Abbiamo deciso di costituirci in giudizio contro il ricorso di ArcelorMittal, e per chiedere ai giudici di rigettare le assurde richieste della società – spiega il presidente Marco Donzelli – Siamo da sempre contrari all’Ilva, e ne abbiamo a più riprese chiesto la chiusura, ma ciò deve avvenire nel rispetto della legalità e inchiodando l’azienda all’adempimento degli obblighi assunti con formale contratto. Se infatti il ricorso di ArcelorMittal dovesse essere accolto, salterebbero tutte le attività di bonifica del territorio previste dal contratto di acquisto dell’Ilva, con immenso danno per i cittadini tarantini, senza contare le gravi ripercussioni sul fronte occupazionale”.
“Per tale motivo contrasteremo con ogni mezzo l’atto di recesso dell’azienda, e ci batteremo in giudizio affinché ArcelorMittal rispetti il contratto siglato senza ricatti e condizioni” – conclude Donzelli.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.