Padova, nell’auditorium del Centro Culturale San Gaetano “Libera nos a mafia”



Libera nos a mafia

E’ costante l’impegno dell’Amministrazione comunale per le iniziative di approfondimento sul contrasto alle mafie e di promozione della legalità: mercoledì 6 novembre 2019 alle ore 21:00 nell’auditorium del Centro Culturale San Gaetano andrà in scena “Libera nos a mafia”.

Una collaborazione tra…

Si tratta di un testo teatrale curato da Loredana D’Alesio e Alberto Riello con la collaborazione di Alessandro Naccarato, autore del libro “Le mafie in Veneto”.
La regia è di Alberto Riello e Massimo Farina. Gli attori protagonisti sono alcuni studenti del Liceo Cornaro sotto la guida della referente del progetto, la professoressa Annamaria Matteucci, e del dirigente scolastico, Franca Milani.

Lo spettacolo proposto, ironico e amaro al tempo stesso, è una narrazione delle organizzazioni mafiose che hanno allargato i loro ambiti di investimento in innumerevoli settori economici del Paese e ci ricorda che quello di cui si parla è vero, è successo e sta accadendo e riguarda la società che frequentiamo e la quotidianità che viviamo.
Il fenomeno è presente nel nostro Veneto e la sua diffusione è una realtà radicata in ogni ambito, a fronte di una legalità debole ed una diffusa propensione all’illegalità.

Ingresso libero

“Libera nos a mafia” ha vinto la rassegna nazionale teatrale “premio Gaber” del Teatro Stabile di Grosseto del 2019 e il Concorso indetto dalla Regione del Veneto e dall’Usrv As 2018/19 “La cultura della legalità e l’impegno dei giovani per la sua promozione”.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22263 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.