76° Anniversario del Bombardamento della Città di Frascati



Venerdì 6 settembre presso la Sala degli Specchi di Palazzo Marconi di Frascati due eventi culturali
nell’ambito delle commemorazioni del 76° anniversario dei bombardamenti sulla città.
8 settembre 1943, una data drammatica per la cittadina laziale. I pesanti bombardamenti alleati
provocarono circa 6000 vittime tra la popolazione civile e 700 morti tra le truppe tedesche.
Obiettivo dei bombardamenti l’annientamento del Comando Supremo tedesco, composto da circa
3000 militari al comando del Feldmaresciallo Albert Kesselring.
Una data l’8 settembre 1943 a cambiare la sorte dell’Italia nella seconda guerra mondiale.
L’armistizio firmato a Cassibile annunciato da Badoglio via radio (EIAR) alle ore 19,45 lasciò allo
sbando i soldati italiani sui vari fronti: “Ogni atto di ostilità contro le forze anglo-americane deve
cessare da parte delle forze italiane in ogni luogo – sentenziava Badoglio – Esse però reagiranno a
eventuali attacchi da qualsiasi altra provenienza.”
Con il patrocinio della Città di Frascati a partire dalle ore 17 Matilde Ventura, Rita Gatta e Basilio
Ventura presenteranno “Macerie” raccolta di 20 racconti relativi al periodo di guerra 1943-1944
attraverso la testimonianze dei sopravvissuti. Memorie rielaborate dagli autori in uno stile
scorrevole adatto anche per uso scolastico.
A seguire alle ore 18,00 l’Associazione “Giovani per Cambiare” con: “Quelli che dissero No: la
storia degli internati militari italiani all’indomani dell’8 Settembre 1943”: un focus sui soldati
(IMI) che rifiutarono di collaborare con la Wehrmacht e pertanto vennero catturati dai tedeschi e
deportati nei lager nazisti, costretti a lavoro coatto per la Germania. Sarà proiettato un documentario
con la testimonianza di un IMI ancora vivente: Livio Pedron, insignito a gennaio scorso di Medaglia
d’Onore IMI. L’intervista è stata realizzata dagli studenti della “Sapienza” nell’ambito del corso di
Storia sociale e culturale della Laurea Magistrale in Scienze Sociali Applicate. L’evento sugli IMI
in collaborazione con “ANRP Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, dall’Internamento,
dalla Guerra di Liberazione” e con l’Associazione “Un ricordo per la pace” di Aprilia che da oltre 10
anni è attiva nel progetto “Memoria agli IMI”. Interverrà il prof. Luciano Zani, professore ordinario
di Storia Contemporanea e Storia Sociale e Culturale della Università “La Sapienza” di Roma.
Partecipano Giulia Spagnoli, sociologa e Presidente dell’Associazione “Giovani per Cambiare”,
Francesca Gentili, antropologa, i sociologi Davide La Spina e Jakub Pichalski.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 19301 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.