Pescara, al via dal 7 aprile la mostra mercato di artigianato con carta riciclata



Al via da domenica 7 aprile al Circolo Aternino di Piazza Garibaldi la mostra mercato di Artigianato con carta riciclata, dell’artista Antonio Di Federico. L’esposizione di oggetti sarà visitabile fino al 14 aprile: manufatti singolari delle forme e ispirazioni più svariate che reinterpretano oggetti di ieri e di oggi: cesti, vasi, lampade, portaoggetti, borse, quadri, decorazioni, idee regalo, bigiotteria, oltre che vere opere d’arte da ammirare nei particolari come la locomotiva esposta nel piazzale della stazione centrale, un trabocco e il faro di Ortona.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30

“Mio padre è quello che definirei un uomo d’altri tempi, con principi e valori che non si trovano più, ma che continua a perpetrare perché coerente e sincero – dice il curatore della mostra Melisa Di Federico – Da bambino d’estate lo mondavano “a bottega” e arti e mestieri sono entrati in qualche modo nel suo dna tanto che è sempre pronto a smontare, aggiustare, costruire, inventare da che ho memoria e ancora oggi. Sicuramente nato con una vena artistica e con la predisposizione alla pazienza e alla meticolosità, da un po’ di tempo a questa parte ha scoperto che la carta che buttiamo via – giornali, riviste, volantini pubblicitari, vecchi libri, etc. – può riprendere nuova vita diventando oggetti di uso quotidiano o tanto altro. E’ partito dalle cannucce fatte di carta (tessitori) per realizzare i primi portapenne e ogni giorno mi stupisce con cosa riesce ancora ad inventare o riprodurre con ingegno, creatività, pazienza e passione. Autodidatta, come in tante delle sue cose, riesce a realizzare oggetti utili, ecosostenibili e molto belli. Questa mostra l’ha desiderata, voluta e realizzata da solo. Credo sia un modo per far vedere a tutti cosa sia il riciclo creativo, cosa si può ottenere con la carta e la fantasia, cosa si può fare di concreto per rendersi utili all’ambiente e al mondo in cui viviamo. Credo anche, però, che sia la sua rivalsa, un modo per sentirsi Vivo e per rendersi utile, il suo modo per non sprecare tempo, ma per tenersi impegnato ancora, lui che ha avuto un’altra possibilità e se la gioca anche così”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 17400 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.