Batterio killer, Codacons lancia azione risarcitoria per pazienti coinvolti



Mentre in Emilia-Romagna salgono a quattro i casi accertati di infezione da Mycobacterium chimaera, il Codacons – annuncia una nota – lancia sul proprio sito internet una azione legale riservata ai pazienti coinvolti nello scandalo sanitario, finalizzata a far ottenere loro il risarcimento dei danni morali e materiali subiti.

Tutti i pazienti del Veneto e dell’Emilia Romagna sottoposti ad interventi cardiovascolari e che hanno ricevuto la lettera di richiamo da parte delle due Regioni per rischio di esposizione al microbatterio, possono da oggi avviare le pratiche per tutelare i propri diritti e chiedere il giusto risarcimento anche in assenza di danni fisici e solo per i rischi sanitari corsi – spiega il Codacons – In tal senso abbiamo pubblicato sul nostro sito web una pagina attraverso la quale gli interessati possono fornire la pre-adesione alle iniziative in fase di studio da parte dello staff medico-legale dell’associazione, e ottenere la modulistica per costituirsi parte offesa nell’inchiesta aperta dalla magistratura.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 18616 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.